Secchezza vaginale, il nemico segreto dell’intimità

La secchezza vaginale è un disturbo molto frequente dopo la menopausa, causato dalla mancanza degli estrogeni, ormoni che le ovaie non producono più perché hanno esaurito la loro funzione. Già dopo tre anni dall’ultimo ciclo, oltre il 40% delle donne soffre di questo disturbo e dopo 10 anni si riscontra nella quasi totalità della popolazione femminile.

La secchezza vaginale è accompagnata da altri sintomi come bruciore, irritazione, prurito e perdite vaginali oltre ad infezioni urinarie con cistiti ricorrenti, particolarmente frequenti a distanza di 24-72 ore dal rapporto, ma il problema maggiore che comporta la secchezza sono i disturbi vaginali ossia la mancanza della lubrificazione anche dopo stimolazione, il dolore al rapporto specialmente all’inizio della penetrazione con la conseguenza della caduta del desiderio anche con un partner amato.

Più aumentano i sintomi, soprattutto il dolore sessuale, tanto più la donna cerca di evitare l’intimità peggiorando non solo la sua qualità di vita ma anche il rapporto di coppia. Il partner, infatti, può interpretare l’avversione ai rapporti come una sensazione di rifiuto a da qui le liti che possono derivare talvolta sfociano in vere e proprie crisi di coppia. 


Cosa fare per mantenere la propria intimità fisica e emotiva in modo da vivere serenamente il rapporto di coppia nel lungo cammino della vita?

Per prima cosa occorre essere consapevoli che i disturbi non se ne andranno con il passare del tempo, ma che sono legati alla menopausa. Fino ad oggi i rimedi più utilizzati sono stati dei gel lubrificanti, non sempre accettati dal partner, le cure ormonali locali e la terapia ormonale sostitutiva non adatte a tutte le donne, le cure locali non ormonali non sempre risolutive.

Oggi le nuove tecnologie di terapia laser  permettono di ringiovanire il tessuto della vagina  stimolando, in pochi minuti e in maniera del tutto indolore, le cellule  le quali riprenderanno naturalmente la  propria produzione di collagene, elastina e sostanze mucopolisaccaridi ottenendo in tal modo un rinnovato recupero di elasticità e lubrificazione alle pareti vaginali.

Inoltre le terapie laser sono indicate per le donne  operate al seno o che,  per altri fattori di rischio, non possono assumere terapie ormonali.

Le terapie laser migliorano la secchezza, viene ridotto il dolore nei rapporti e il bruciore vaginale, e già dalla prima applicazione la donna prova un netto miglioramento. Per ritrovare e mantenere a lungo la giusta armonia e il giusto feeling con il proprio partner occorre sottoporsi ad un ciclo completo di tre sedute.

Prenota il tuo appuntamento con i nostri ginecologi per riconciliati con la tua femminilità.

Chiama il numero 055/294221 oppure 055/295161 per fissare una seduta di consulenza gratuita con il nostro ginecologo il quale potrà consigliarti il protocollo terapeutico idoneo.