Ecografia morfologica II livello

Medico

Filippo Tondi

 

L'ecografia morfologica di 2° livello viene eseguita tra la 21a e 23a settimana di gravidanza da un operatore molto esperto e con una strumentazione di alta tecnologia. E' finalizzato alla diagnosi delle malformazioni fetali. Le malformazioni fetali colpiscono circa 1 feto su 25 e rappresentano la prima causa di mortalità neonatale.

Con questa ecografia si escludono il 90% delle malformazioni maggiori (spina bifida, cardiopatie, anomalie cerebrali, labiopalatoschisi, etc.). Lo studio del cuore prevede inoltre, oltre alla valutazione della morfologia, anche lo studio della funzionalità cardiaca (Ecocardiografia fetale). L'ecografia morfologica non consente di escludere le anomalie dei cromosomi quali la sd di Down e non rappresenta quindi un esame alternativo alla villocentesi o alla amniocentesi.

L'esame prevede inoltre lo studio del flusso di sangue attraverso la placenta (Flussimetria Doppler delle arterie uterine) per identificare le donne a rischio di preeclampsia e/o i feti a rischio di rallentata creascita in utero. Su indicazione, durante questo esame, è possibile valutare la lunghezza del collo dell'utero per identificare le donne a rischio di parto prematuro.

Durante l'ecografia morfologica di II livello è possibile visualizzare il feto mediante l'ecografia Tridimensionale che consente una diagnosi più accurata di diverse malformazioni congenite, quali la labiopalatoschisi (cosiddetto "labbro leporino"), i difetti di arti, cervello, colonna vertebrale, cuore, ecc.